ALATA – Basilica di San Marco, Prenotazione Visita Guidata Basilica San Marco, Guide Turistiche
Alata versione italiana english version deutsche Version version française versión española

Un po' di storia

Fulcro della vita religiosa e pubblica della città, luogo ove venivano consacrati i dogi, è uno dei principali simboli di Venezia e della sua storia. Fondata nel sec. IX per custodire il corpo (trafugato da Alessandria d'Egitto nell'828) dell'evangelista Marco, patrono della città, riflette nella complessa e articolata struttura le diverse fasi della costruzione, che hanno sovrapposto ai primitivi elementi romanico-bizantini i segni di interventi gotici e cinquecenteschi. Ristrutturata in diverse occasioni, assunse il caratteristico profilo delle chiese bizantine, con grande cupola centrale e cupole emisferiche, sormontate da cupolette a bulbo.

Breve nota architettonica

La facciata si articola su due piani di cinque arcate, con un coronamento gotico (sec. XIV-XV) di cuspidi, edicole e statue. L'ordine inferiore, aperto da cinque portali con battenti in bronzo, presenta un complesso intreccio di archetti, colonne, decorazioni marmoree, tra le quali meritano particolare attenzione i rilievi dell'arcata centrale (Mesi, Virtù e Profeti), del sec. XIII, e quelli nell'intradosso dell'arco maggiore (i Mestieri), del sec. XV. I mosaici della facciata, tranne quello nella calotta della prima arcata, sono stati rifatti nei sec XVII-XVIII. Sulla terrazza superiore, copie dei quattro cavalli giunti nel 1204 da Costantinopoli (originali al Museo di S. Marco)

Nel fianco settentrionale, portale ornato di un rilievo duecentesco, bassorilievi di arte bizantina dei sec. XII-XIII e tomba di Daniele Manin del 1868. Nel fianco meridionale rimane uno dei due ingressi laterali, davanti al quale si ergono due pilastri ornati di rilievi, qui portati da San Giovanni d'Acri dopo il 1256, per alcuni di arte siriaca del sec. V-VI, per altri lavoro bizantino-islamico del sec. XII.


All'angolo con la porta della Carta (v. Palazzo Ducale), gruppo in porfido dei Tetrarchi, forse opera siriaca del sec. IV; presso l'angolo verso la piazza è la pietra del bando, tronco di colonna siriana da cui venivano lette le ordinanze della Repubblica, spezzata dal crollo del campanile nel 1902. Nell'atrio (o nartece), che precede l'ingresso alla chiesa, il pavimento in mosaico marmoreo risale al sec. XI-XII. Le pareti hanno un paramento di marmi e colonne; volte e cupolette splendono di mosaici (Storie del Vecchio Testamento) di arte veneto-bizantina dei sec. XII-XIII. Tre portali, con battenti in bronzo del sec. XI-XII, danno accesso alla chiesa. In corrispondenza dell'arcata della porta centrale, per un'apertura quadrata detta il "pozzo" è visibile la volta a mosaico (sec. XVI) nell'arcone del Paradiso. L'interno è un tipico organismo bizantino, a croce greca, a tre navate in ogni braccio, divise da colonnati sopra i quali corrono i matronei; poderosi arconi sostengono le cinque cupole rivestite di mosaici. Il pavimento, che presenta avvallamenti per l'assestamento dell'edificio sulle palafitte, è a mosaico con motivi geometrici (sec. XII; in parte rifatto). I mosaici a fondo oro, che decorano le superfici murarie superiori e le cupole, rappresentano una delle principali ricchezze della Basilica. Opera di artefici bizantini e veneziani dei sec. XII-XIV, furono in parte rifatti nei sec. XVI-XVII su cartoni di Tiziano, Tintoretto, Veronese e altri. Fra i mosaici più antichi, ben riconoscibili per le forme stilizzate e il carattere ieratico delle figure, si notino quelli che corrono lungo le pareti delle navate minori (Cristo, Maria, Profeti e Apostoli), quelli delle cupole e specialmente la scena dell'Ascensione nella cupola centraleIl Battistero, realizzato nel '300 con la chiusura di una parte dell'atrio, si trova nella navata destra del piedicroce. Ospita tombe di dogi e un fonte battesimale di Jacopo Sansovino (1545); nelle cupolette della volta, mosaici del sec. XIV. Nella parete opposta all'altare è l'accesso alla cappella Zen, ornata di mosaici del sec. XIII, con un altare in bronzo del '500 e il grande sepolcro del cardinale G.B. Zen (1501), opera di Paolo SavinIl presbiterio è rialzato sulla cripta e chiuso da un recinto marmoreo (iconostasi), sormontato da statue dei Dalle Masegne (1396). L'altare maggiore, che racchiude il corpo di S. Marco, è sostenuto da quattro colonne di alabastro istoriate con capitelli del sec. XII e sormontato da un ciborio ornato di sei statue del sec. XIII. Dietro l'altare maggiore è la famosa pala d'Oro, lavoro di oreficeria bizantina e veneziana (sec. X-XIV), tempestata di smalti e gemme. Nel nicchione sinistro dell'abside, porta di bronzo della sagrestia, ultimo lavoro di Jacopo Sansovino (1546-69). Nel transetto sinistro si apre la cappella della Madonna Nicopeia.
PRENOTARE LA VISITA

E' possibile acquistare online al costo di 2,00 Euro a persona un diritto di accesso privilegiato alla Basilica di San Marco evitando la lunga coda solitamente presente all'ingresso (mediamente 45 minuti di attesa). Potrai prenotare la visita nel giorno e orario che preferisci, privilegio non da poco che ti permettera' di avere in seguito piu' tempo libero a disposizione per vivere la citta'. Il servizio e' attivo dal 1 aprile al 31 ottobre di ogni anno e la prenotazione online puo' essere effettuata fino a 10 minuti prima dell'orario prescelto per la visita. Da novembre a marzo la Basilica di San Marco e' aperta e visitabile ma il servizio Skip the Line e' sospeso poiche' i tempi di attesa per accedervi dall'ingresso principale si riducono sensibilmente e i visitatori possono quindi entrare senza dover fare lunghe code.

PRENOTA LA VISITA


Da quest'anno Venetoinside offre inoltre due inediti percorsi guidati all'interno della Basilica di San Marco. Con questi tour potrai scoprire da una nuova prospettiva le opere d'arte piu' preziose di questo monumento simbolo di Venezia e avere accesso a luoghi normalmente non visitabili. Prenotali subito online!
LA BASILICA DI SAN MARCO E I SUOI TESORI

PRENOTA
Un inedito percorso alla scoperta delle opere d'arte piu' preziose custodite nella Basilica e di affascinanti luoghi aperti in esclusiva per questo tour...Euro 18,00 Passeggiata a Venezia
IL MUSEO DI SAN MARCO E LA BASILICA DALL'ALTO

PRENOTA
Un nuovo esclusivo percorso che vi portera' alla scoperta dei preziosi mosaici della Basilica di San Marco e dei suoi famosi cavalli di bronzo e che vi regalera' l'emozione di un'inedita vista panoramica di Piazza San Marco.Euro 17,00 Gondola e Gelato
 
 
 
Trasporti Pubblici a Venezia
In collaborazione con: venetoinside.com
© Insidecom tutti i diritti riservati